Tutti ricorderete la magica KITT Supercar nel famoso telefilm dove Michael Night parlava e talvolta comunicava con la sua vettura mediante un orologio. Vent’anni fa non l’avremmo mai detto ed era pura fantascienza, forse nemmeno dieci anni fa. Eppure BMW l’ha fatto. Ha creato una moto in grado di guidare da sola, ma la moto in questo caso non parla. Eccole le immagini della prima motocicletta che guida da sola, senza un pilota in sella e con le mani ben salde sul manubrio. È la BMW R 1200 GS, nota endurona di successo e grande viaggiatrice, progettata dal team dellʼingegnere Stefan Hans per marciare in moto completamente automatizzato!

Bello e interessante, direte voi! E il piacere di guida? E lʼemozione di salire in sella e curvare tra i tornanti di una costiera dagli scenari mozzafiato? E la soddisfazione di evitare il traffico cittadino, un incolonnamento, con addosso lʼocchio invidioso degli automobilisti? Insomma, lʼinnovazione di BMW Motorrad sarà pure “magica”, ma in tanti non la saluteranno come benvenuta! In ogni caso bisogna ammettere che i test sulla pista di Miramas hanno dato dei risultati interessanti.

Il punto è che gli esperimenti sui veicoli a guida autonoma stanno prendendo piede in modo molto rapido e con tecnologie sempre più diffuse. I test stanno coinvolgendo le automobili, ma anche i camion e la cosa piace molto in termini di sicurezza stradale. Impensabile che la cosa non possa riguardare anche le moto, e così la BMW R 1200 GS a guida autonoma è capace di mettersi in moto e partire da sola, e poi accelera, gira tra i cordoli del circuito di Miramas e rallenta da sola fino a fermarsi.

BMW sostiene che la moto le serve per lo sviluppo di futuri sistemi e funzioni di sicurezza che rendano le due ruote sempre più “intelligenti” e in grado di sopperire agli errori umani. Lo fa anche per lʼinnovazione, basti pensare al telaio realizzato interamente con un processo di stampa 3D, incluso il forcellone posteriore. E voi volete continuare ad essere “uomini del ‘900” o preferite essere “uomini del futuro”?

BMW