Bernie Ecclestone dopo esser stato a capo del Circus per tanti anni non ha di certo digerito l’arrivederci e grazie della Liberty Media.

Proprio riguardo Liberty Media, Bernie Ecclestone ha così commentato il lavoro fatto dei nuovi proprietari della F1:

“Un albergo a 5 stelle, reso da loro un umile McDonalds. Chase Carey e soci si renderanno presto conto che la F1 non è fatta per la democrazia. E lo capiranno perché fino ad ora non sono stati in grado di combinare nulla”.

Ecclestone ha poi puntato il dito contro la Ferrari, rea di non essere stata all’altezza della sfida con la Mercedes per alcuni problemi che si sarebbero potuto evitare:

“E’ una storia vecchia. Se non vincono vanno nel panico. L’ex Presidente FIA Max Mosley potrebbe scrivervi una lunga lista delle volte che la Federazione ha dovuto venire incontro alle esigenze della Scuderia ed aiutarla. E’ normale però che loro negheranno sempre”.

Infine il big boss ha rinnovato il suo affetto per un pilota in particolare.

“A mio avviso Alain Prost è stato il migliore di tutti i tempi. Con un po’ più di fortuna avrebbe ottenuto almeno sei mondiali”.

 

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere sulla nostra pagina Facebook – NoiMotori.it