Dopo il contatto tra Vettel e Bottas lo scorso GP di Francia, questa volta è toccato a Hamilton e Raikkonen, con il pilota finlandese che ha poi ricevuto una penalità di 10 secondi. Wolff si è lamentato per il contatto avvenuto in gara.

Normale incidente di gara o incidente avvenuto deliberatamente? Il Gran Premio di Silverstone è finito da poche ore ma l’incidente di Silverstone tra Raikkonen e Hamilton genererà moltissime polemiche e se ne parlerà a lungo.

Un incidente sfortunato, prima in Francia e ora qui, sono tanti i punti persi nella classifica costruttori. Secondo James, questa è stata una manovra deliberata o incompetente. Dobbiamo comunque fare i complimenti a Lewis, ha fatto un grandissimo recupero”.

Incidenti come quelli al via della gara di Silverstone ci sono sempre stati e ce ne saranno ancora altri. Il problema nasce nel momento in cui sono i protagonisti dell’incidente sono gli stessi che poi si contendono il mondiale. Noi crediamo nella buona fede del finlandese, si corre per vincere, non certo per arrecare danni a sé o agli avversari.

Non è mancata la risposta di Maurizio Arrivabene, Team Principal Ferrari, che commenta così le parole di Wolff e Allison: “Se ha veramente detto una cosa del genere dovrebbe vergognarsi. Allison ha lavorato molti anni a Maranello, adesso sta facendo il suo lavoro in Mercedes e bisogna anche saper perdere ed essere eleganti. Qui siamo nella terra dei gentlemen, inizi lui per primo. Ha dato dell’incompetente a Kimi, ma lui non ma hai guidato una monoposto e non può giudicare un pilota. Mi ha dato molto fastidio, si vede che gli ha fatto male perdere in casa”.