La settimana dei record è alle porte: momento sempre tanto atteso dai puristi della velocità, il lago salato di Bonneville si trasformerà dall’11 al 17 agosto in una sorta di “pista di decollo” utile a testare la velocità massima delle velocissime moto partecipanti.

La casa nipponica torna nello Utah andando alla ricerca di un nuovo record mondiale su una pista emozionante e unica nel suo genere come quella del Bonneville Salt Flats. Si tratta di fatto di una pianura di 260 km² coperta da uno strato di sale situata nella zona nord dello stato americano dello Utah. La strada è stata creata di fatto dall’evaporazione del preistorico lago Bonneville, nato dopo l’ultima glaciazione.

La casa giapponese parteciperà con una Ninja H2 preparata dal Team 38: la “prova” si effettuerà il prossimo 11 agosto, a due anni di distanza cioè dall’esordio nel 2016. In quell’occasione, sull’immensa distesa salata nel cuore dello Utah, la velocità raggiunta e per qualche secondo anche mantenuta dalla verdona fu di 354 km/h (220.0064 mph per essere precisi): semplicemente stratosferico. La sfida si presenta affascinante anche considerando lo scenario suggestivo che può rappresentare un posto come il lago salato di Bonneville. Ora il team giapponese ci riprova e per forza di cose deve alzare l’asticella, considerando appunto che l’H2 con la quale parteciperà quest’anno è stata modificata e migliorata.

Nel corso degli anni, l’equipaggio del Team 38 ha gareggiato in più gare nazionali e internazionali collezionando informazioni necessarie per lo sviluppo di molte Kawasaki. Shigery Yamashita (Kawasaki Senior Test Rider) continuerà l’opera tra pochi giorni, mettendo alla prova la velocissima H2 in uno dei posti più incantevoli di sempre, motori a parte.