Come riportato da “Auto Motor Und Sport”, Lewis Hamilton è tornato a parlare della stagione che gli ha regalato il 4° titolo mondiale della sua carriera.

“A Silverstone c’è stato il punto di svolta. Nella pausa ho dosato bene le energie, all’inizio ho riposato, poi ho cominciato ad allenarmi. Dopo mi sentivo incredibilmente forte. La McLaren del 2008 era complicata, quella del 2009 terribile, ma questa Mercedes è stata una delle più difficili da capire della mia carriera”.

Il britannico ha poi proseguito:

“Spero che alcuni problemi spariscano. Abbiamo dovuto costruire una nuova vettura per quest’anno e questo ha solo aggravato i problemi. La gente diceva che avevamo la migliore macchina, ma abbiamo avuto anche dei problemi in realtà.”

Poi su come si aspetta di ritrovare Vettel nella prossima stagione ha commentato:

“Seb tornerà più forte l’anno prossimo, ma non ho paura”. 

Sul ritiro, infine, ha rivelato:

“Ci penso e sono spesso combattuto tra la voglia di correre e la volontà di fare altre cose. Quando mia zia è morta di cancro, prima di spirare mi disse che lei avrebbe voluto fare tante cose, ma che era finito il tempo per lei. Da quel giorno non faccio altro che pensarci e capisco che voglio fare anche altre cose oltre la Formula 1“.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere sulla nostra pagina Facebook – NoiMotori.it