Lin Jarvis, ha parlato dell’ormai ex-pilota della Yamaha, Jorge Lorenzo, e di cosa lo ha distratto nell’ultima stagione

Jorge Lorenzo dopo tanti anni passati in Yamaha, ha deciso di trasferirsi in Ducati ed accettare una nuova sfida. Durante l’ultima stagione il pilota maiorchino si è classificato 3°, e Lin Jarvis ha così spiegato il piazzamento di Jorge:

“In generale, la continuità porta risultati.Ovviamente non sempre, perché si può andare continuamente male. Ma se non si hanno altre distrazioni, ci si può concentrare soltanto sul lavoro da fare, e questo in genere è utile, perché per vincere a questo livello bisogna che tutto giri per il verso giusto. Perciò il fatto che Jorge abbia deciso di cambiare squadra a inizio stagione è difficile quantificare o giudicare che effetto abbia avuto sulle sue prestazioni, ma sicuramente è stata una distrazione. Su questo non c’è alcun dubbio”.

A Lin Jarvis quindi la decisione di Lorenzo di firmare il contratto con la Ducati già a metà aprile, con quindici dei diciotto Gran Premi stagionali ancora da disputare con la Yamaha, ha determinato in modo negativo la stagione del pilota Maiorchino:

“Magari continui ancora a pensare al 95% sul lavoro da fare, ma c’è comunque un 5% di pensiero che è proiettato al futuro, alla Ducati, a ciò che succederàPerciò non posso dire che influenza diretta abbia avuto, ma sicuramente è più facile per il team gestire una stagione completa quando si sa che i due piloti resteranno anche in futuro. E penso che per il pilota valga la stessa cosa. Ciò detto, siamo arrivati secondo e terzo in campionato, dunque per fortuna quando i nostri piloti hanno indossato il casco sono riusciti a cancellare tutto il resto e a restare completamente concentrati. Perciò credo che abbiamo comunque disputato un’ottima stagione, nonostante i cambi di squadra”.

Cosa ne pensate di queste parole? Fatecelo sapere con un commento sulla nostra pagina Facebook – Noi Motori