I tecnici di Atelier Ducati hanno modificato una Ducati Monster 2017 e il risultato è stato davvero eccellente

La Ducati Monster 1200 R è già una special di serie: vanta 152 CV e 125 Nm, supportati dalle sospensioni Öhlins e dai freni Brembo, oltre che da una linea praticamente perfetta, anche se l’originale M900 di Miguel Galluzzi  quest’anno compie 25 anni. In genere la personalizzazione si limita a poche aggiunte: qualche componente di Rizoma, uno scarico Termignoni e la special è fatta.

I tedeschi di Diamond Atelier si sono superati e sono riusciti a stupire, forse nemmeno si aspettavano un risultato del genere. Avuto l’incarico da un cliente che, soddisfatto da un lavoro precedente, ha lasciato loro carta bianca, i meccanici di Monaco hanno trasformato la Monster 2017. “Non c’era praticamente nessuna indicazione“, dice Tom Konecny di Diamond, “c’era solo il desiderio di creare una moto fantastica. Ed è quello che abbiamo cercato di ottenere“.

IL SERBATOIO CLASSICO RESTA UGUALE

Il serbatoio della Monster è rimasto pressoché identico e anche parti come il parafango anteriore e il faro anteriore, ma l’intera sezione della coda è stata interamente rifatta. Al suo posto c’è ora un codino su misura, progettato usando il software CAD prima di essere stampato in 3D. Sopra, c’è una sella in pelle di vacchetta cucita a mano, e l’intero arrangiamento è arroccato su un telaio ausiliario costruito su misura.

Naturalmente, rielaborare la parte posteriore ha obbligato a dare un nuovo posto a un sacco di componenti di cablaggio. “Ma in realtà è stato abbastanza semplice, rispetto alle altre moto su cui abbiamo lavorato“, afferma Tom. Sul retro, una serie di led equipaggia indicatori di direzione e luci posteriori, mentre troviamo alcune chicche di Rizoma, come i serbatoi della frizione e del freno, il portatarga e i coperchi motore. Le pedane sono di Ducabike, le leve sono parti Ducati Performance e il terminale di scarico è uno slip-on di Remus. La rielaborazione ha dato alla Monster una posizione ancora più aggressiva e compatta di prima.

Il tocco di classe è tutto nella verniciatura: Diamond Atelier ha rifatto la moto in verde oliva, e messo anche uno strato di oro 24K sul telaio. “Uno dei nostri dipendenti, Korbinian, era un doratore tirocinante prima di entrare a far parte della squadra Diamond“, conclude Tom, “siamo stati felici di mettere alla prova le sue abilità sul telaio di Monster“.

Immagine correlata

Risultati immagini per diamond atelier ducati

Risultati immagini per diamond atelier ducati