Il pilota abruzzese ha firmato un biennale con la casa di Noale: affiancherà Aleix Espargaro

Anche Iannone cambia. Il 2018 è un anno di grandi cambiamenti per la MotoGp e i suoi piloti. Se da un lato c’è chi, come Dovizioso e Rossi, ha deciso di proseguire con i loro rispettivi team, dall’altro ci sono piloti che hanno deciso di cambiare aria o i loro team che hanno optato per il cambiamento. Ai vari Lorenzo e Pedrosa, (il primo arriva proprio al posto del secondo, si aggiunge Iannone. Il pilota abruzzese lascia quindi Suzuki e l’anno prossimo correrà con Aprilia accanto a Espargaro.

All’abruzzese non sono bastati i due podi conquistati in questo inizio di stagione a Austin e Jerez per convincere la Suzuki, che probabilmente punterà sul talento del giovane Joan Mir.

LA COMUNICAZIONE DI SUZUKI

“Suzuki è grata ad Andrea Iannone per il contributo dato allo sviluppo della moto e per i risultati ottenuti insieme, confermando un appoggio incondizionato fino al termine della stagione, sperando in risultati ancora migliori nelle restanti gare. Nell’augurare al pilota il futuro più luminoso possibile la Suzuki sta lavorando alla definizione dello schieramento per la stagione 2018/19 a cominciare dal pilota che affiancherà Rins”.

IL COMUNICATO APRILIA

“Andrea Iannone sarà in sella alla Aprilia RS-GP nelle stagioni MotoGP 2019 e 2020. Il pilota, italiano di Vasto, classe 1989, affiancherà il confermato Aleix Espargaró”.

In Aprilia si dicono molto soddisfatti di questa nuova collaborazione. Il progetto rappresenta una sfida affascinante e l’Aprilia ha tutta l’intenzione di vincerla. Il ritorno di un pilota italiano con Aprilia è inoltre motivo di grande orgoglio per il Gruppo Piaggio e onora la lunga tradizione di grandi campioni e indimenticabili successi della casa di Noale che ha fatto crescere quasi tutti i migliori talenti italiani nella storia recente del Motomondiale.

Le parole di Romano Albesiano: “Con Iannone arriva un pilota pieno di talento e veloce che anche in questa stagione sta dimostrando il suo valore. Il suo arrivo, è il segno del crescente impegno del Gruppo Piaggio e di Aprilia nel programma MotoGP, nel quale la nostra moto ha già dimostrato di poter contare su basi tecniche valide. Ora dobbiamo restare concentrati sulla stagione 2018, a partire dal prossimo GP di Barcellona. Abbiamo una squadra forte, che non ha mai smesso di lavorare duro. Vogliamo continuare a crescere e portare la RS-GP dove merita in questa stagione ancora lunga, con Aleix e con Scott che voglio ringraziare pubblicamente per la sua grande professionalità e per l’impegno sempre di altissimo livello”.

Quelle di Fausto Gresini: “Quello tra Iannone e Aprilia sarà un gran bel connubio, uno dei più interessanti della MotoGP e potrà portare grandi risultati. Andrea è un pilota forte, veloce, concreto. Credo che possa dare un grande supporto al team e contribuire allo sviluppo della moto. E poi, inutile negarlo, un pilota italiano su una moto tricolore fa sempre un gran piacere. Benvenuto Andrea, facci divertire!”.