La nuova supersportiva Ducati è stata eletta regina del Salone col 61,17 % dei voti

Un po’ ce l’aspettavamo, un po’ sembrava quasi annunciato, un po’ diciamo che non poteva essere diversamente. Quest’anno hanno fatto la voce grossa le super enduro, le naked piacciono sempre e le classiche puntano sul proprio fascino sempreverde. Eppure quest’edizione se la aggiudica propro la Panigale V4. Dati questi che arrivano proprio il giorno dopo che Ducati ha perso il mondiale a Valencia, all’ultimo round: sembra cosa da poco ma non è così.

La Ducati Panigale V4 ha confermato le aspettative e si è aggiudicata il titolo di “moto più bella di EICMA 2017”. A conclusione di un Salone interessante che sembra dare positivi segnali per il mercato internazionale della moto, è stato proprio il pubblico, che ha affollato per cinque giorni i padiglioni della Fiera Internazionale di Milano-Rho, a decretare la regina tra le tante moto esposte. Per Ducati si tratta del nono titolo su tredici edizioni, il quinto consecutivo. La Panigale V4 ha vinto con il 61,17% di preferenze.

Completa la gamma l’esclusiva Panigale V4 Speciale realizzata in serie limitata.

Livrea celebrativa, il motore Desmosedici Stradale è un V4 di 90° a distribuzione Desmodromica come il Desmosedici GP, dal quale riprende anche il valore di alesaggio di 81 mm (il massimo consentito dal regolamento tecnico della MotoGP). La già elevata potenza del motore Desmosedici Stradale in configurazione di serie cresce ulteriormente, raggiungendo i 226 CV, montando lo scarico racing completamente in titanio, realizzato da Akrapovič su specifiche Ducati Corse.

Il marchio italiano va per la maggiore ed esercita un certo fascino sul pubblico italiano e all’estero. I numeri lo confermano, le moto della casa bolognese vengono apprezzate dai centauri di tutto il mondo.