Nell’ultimo Gran Premio della stagione è De Rosa a festeggiare, al pilota campano campano del team Althea è bastata la quinta posizione vista l’incredibile sfortuna di Tati Mercado che ha visto spegnersi la sua Ducati Panigale ancor prima di partire.

Ricapitolando la gara, le sorprese sono iniziate già prima della partenza, infatti nel giro di formazione la Ducati Panigale di Tati Mercado si è spenta. L’argentino, sino a quel momento leader della classifica iridata, ha provato a riaccenderla ma non c’è stato nulla da fare. L’immagine del pilota in lacrime ai box resterà sicuramente impressa nella mente degli appassionati.

Ne ha approfittato bene Raffaele De Rosa. Il pilota campano del team Althea non ha però rubato assolutamente nulla, perché è stato autore di una buona gara, senza mai risparmiarsi, chiudendo la corsa al quinto posto. La posizione gli ha consentito di diventare campione del mondo di Superstock 1000 per tre punti nei confronti di “Tati” Mercado.

A prendersi la vittoria però è stato Maximilian Scheib che ha centrato la vittoria davanti alla Yamaha di Lucas Mahias. Bellissimo il duello fino alla linea del traguardo.

Terzo sulla Kawasaki Toprak Razgatlioglu, poi 4° Roberto Tamburini su Aprilia RSV4 RF.Poi come abbiamo già detto Raffaele De Rosa 5° e buon 6° posto di Riccardo Russo (Yamaha).