Verstappen sa di non poter competere con Ferrari e Mercedes e attribuisce la colpa al propulsore Renault

Max Verstappen, ha rilasciato delle dichiarazioni senza troppi peli sulla lingua al De Telegraaf dove ha espresso un parere sulle prestazioni Renault in questa parte centrale di stagione, sottolineando come il gap con Mercedes e Ferrari sia addirittura aumentato, penalizzando Red Bull per quello che riguarda le prestazioni. Secondo l’olandese, infatti, il motorista transalpino non è riuscito a tenere il passo dei propri competitori, con la forbice di prestazione che si è addirittura allargata in maniera esagerata nelle ultime tre gare.

Ecco le parole di Max Verstappen: “Abbiamo il telaio più competitivo di chiunque e se avessimo il motore Mercedes o Ferrari non ci vedrebbero più. Oggi perdiamo troppa velocità in rettilineo e questo è un problema. Da quando Mercedes e Ferrari hanno portato in pista i loro aggiornamenti, non riusciamo a tenere il passo e il deficit di potenza è aumentato”.

Verstappen ha proseguito parlando della Germania, sottolineando come il problema potrebbe ripresentarsi ad Hockenheim: “Potremmo ottenere dei buoni risultati grazie alle safety car, oppure a qualche incidente, ma non sarà semplice. Penso che potremmo competere in circuiti come Budapest, Singapore o Mexico City, ma negli altri sarà difficile compensare il deficit della nostra power unit”. Verstappen quindi sa bene a chi attribuire la colpa così come è altrettanto convinto di aver un buon telaio e in generale un buon pacchetto aerodinamico.