XC40 ha sbaragliato la concorrenza aggiudicandosi il più prestigioso premio automotive in Europa. Alfa Stelvio bocciata da inglesi e tedeschi. E’ la prima volta che la casa svedese vince l’ambito premio.

L’elezione è avvenuta, come negli ultimi anni, alla vigilia del Salone di Ginevra (8-18 marzo) e ha visto il nuovo suv XC40 del marchio Volvo imporsi (con 325 voti) sulle altre «nomination». Le altre vetture in gara erano Seat Ibiza (242 voti), Bmw Serie 5 (226), Kia Stinger (204), Citroën C3 Aircross (171), Audi A8 (169) e Alfa Romeo Stelvio (169).

È la prima volta che la Volvo si aggiudica il premio nato nel 1964 e assegnato da una giuria formata da 60 giornalisti europei (sei dei quali italiani). I 60 giurati votano la migliore automobile in base a molteplici caratteristiche: fra cui design, tecnologia, dotazioni di sicurezza, rapporto qualità/prezzo ma prestano anche grande attenzione all’originalità del progetto.

Ma riuscire a convincere in modo simile i giurati di 23 differenti paesi europei, ciascuno con una cultura automobilistica differente, è molto importante per conservare buone possibilità di vittoria. I gusti sono diversi da nazione a nazione, e allo stesso modo anche le caratteristiche ritenute importanti per un’automobile sono differenti a seconda dei paesi europei.

In Italia, ad esempio, diamo molta importanza alla dinamica di guida, al design e alle caratteristiche sportive di un’auto; in Francia sono più attenti al confort e alla versatilità degli interni; i tedeschi guardano soprattutto all’ergonomia e alla tecnologia sotto al cofano; i nordici invece mettono al primo posto le dotazioni legate alla sicurezza e all’ambiente – presenza di motori ibridi o elettrici – a bordo di un’auto. La XC40 in tal senso è riuscita a mettere d’accordo un po’ tutti.

Come funziona il meccanismo dei voti

Il particolare meccanismo del premio prevede che ogni giurato abbia a disposizione 25 punti da spargere fra le sette finaliste; con un massimo di 10 punti per la sua migliore scelta. Non solo: ogni giurato deve indicare un chiaro vincitore assegnando i punti, vale a dire che non ci possono essere due primi ex aequo nei voti di ogni giornalista.

Su un punteggio teoricamente raggiungibile di 600 punti la vettura svedese ha raggiunto 325 punti e ha staccato di ben 83 punti la seconda classificata, la Seat Ibiza, e di 99 la BMW Serie 5.